Mappa del sito

di suor Giovanna Moschella

La pianta dell'accoglienza, Collegio, Cuneo“La pianta dell’accoglienza”: così la comunità delle giovani del Collegio Immacolata di Cuneo hanno nominato l’albero di susino, piantato nell’orto della struttura il 12 novembre.

Continua a leggere
 

di suor Giovanna Moschella

Alpe di Papa Giovanni XXIII - Limonetto - PiemonteDue di noi suore, insieme a un gruppetto delle Ospiti del Collegio, abbiamo concluso il percorso formativo di quest’anno sul tema delle Beatitudini, salendo in montagna, in disparte,...

Continua a leggere
 

di Moccia Mariarosaria

Nove mesi fa, il destino ha voluto che la mia permanenza al nord non fosse affidata totalmente al caso che, lavorativamente parlando, aveva già giocato tanto. La sorte, dunque,...

Continua a leggere
 

di suor Giovanna Moschella

 Formazione al Collegio Immacolata - CuneoCome comunità delle giovani del Collegio Immacolata abbiamo accolto l’invito di Papa Francesco ad approfondire e vivere con...

Continua a leggere
 

 

La Casa di Ospitalità, Collegio "Immacolata", accoglie giovani studenti, lavoratrici, nuclei familiari, persone singole, gruppi che desiderano condividere gli ideali di vita cristiana.


L'ambiente è organizzato in modo da offrire un clima familiare e sereno, atto allo studio, alla riflessione e al riposo, dove l'ospite abbia l'opportunità di vivere rapporti interpersonali positivi e riscoprire valori umani e cristiani.


La struttura offre ampi spazi di ritrovo, una biblioteca, camere singole e doppie con relativi servizi, l'uso di un punto cottura autogestito, una Cappella, un giardino interno alla casa, lavanderia, stireria, deposito.

 


Più informazioni

 


«Dio ci chiede di essere “custodi” dei nostri fratelli (cfr. Gen 4,9), di instaurare relazioni caratterizzate da premura reciproca, da attenzione al bene dell’altro e a tutto il suo bene.



Il grande comandamento dell’amore del prossimo esige e sollecita la consapevolezza di avere una responsabilità verso chi, come me, è creatura e figlio di Dio: l’essere fratelli in umanità e, in molti casi, anche nella fede deve portarci a vedere nell’altro un vero alter ego, amato in modo infinito dal Signore.



Se coltivassimo questo sguardo di fraternità, la solidarietà, la giustizia, così come la misericordia e la compassione, scaturiranno naturalmente dal nostro cuore».

(Benedetto XVI – Messaggio per la Quaresima 2012)

 
 
Scroll Up