di Angelo Fracchia

Attesa e pazienza«Quando verrà lo Spirito della verità, vi guiderà alla verità tutta intera. Perché per il momento non siete capaci di portarne il peso».
È faticoso avere pazienza,...

attendere i tempi della crescita lenta di una pianta, di una relazione. Ma solo quando la pianta è cresciuta e i frutti sono maturi, si possono mangiare con gusto. Solo quando abbiamo dato il tempo di crescere a una relazione, questa davvero può esprimere tutto il bene che porta dentro.
Gesù ci invita ad avere pazienza. A riconoscere che tante cose ancora non possiamo capirle, anzi non possiamo portarne il peso. Ma quando la nostra relazione con lui sarà cresciuta, potremo portare pesi che non immaginiamo neppure, saremo forti, utili e produttivi.
Lo scopo di questa attesa, peraltro, non è neppure di fare grandi cose. Ma di vivere appieno l’intimità con Gesù e con il Padre. Dio non è interessato al fare, gli interessa invece il vivere insieme a noi. Di questo parla, questo promette.
Domenica di Pentecoste B Leggi il vangelo secondo Giovanni 15,26-27; 16,12-15

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Scroll Up