scritto da Admin

Suore di san Giuseppe dell'America Latina e del CaraibiStanca di vedere l'attività del traffico di droga svolta liberamente, la comunità di Bella Vista de Iténez, in Bolivia, ha reagito nelle ultime settimane. L'azione consiste nel cooptare i giovani nell'attività,...

stimolare la prostituzione e minacciare il futuro dei bambini e degli adolescenti. Secondo i rapporti locali, solo dal Dipartimento di Beni partono trenta voli giornalieri con 500 chili di cocaina diretti in Brasile e Paraguay.
Per attirare l'attenzione delle autorità e della comunità internazionale, religiosi e laici della città di Bella Vista hanno portato nella piazza centrale un aereo che trasportava droga. Questo atteggiamento è stato preso come una provocazione da parte degli operatori del narcotraffico, che hanno iniziato a fare minacce di morte ai leader locali.
Di fronte a questo atteggiamento profetico e al pericolo per la vita, la Rete delle Congregazioni delle Suore di San Giuseppe dell'America Latina e dei Caraibi, la Commissione GPIC delle Congregazioni di San Giuseppe e CSJ/UN hanno pubblicato una Nota di sostegno e solidarietà alle comunità boliviane. Queste stanno chiedendo aiuto a tutto il mondo per assicurare un futuro dignitoso ai giovani, protezione della vita dei leader locali e perché le autorità locali e nazionali adottino misure concrete per combattere l'azione del traffico di droga.

Vedi il testo integrale della Nota di solidarietà: Nota di sostegno e di solidarietà al popolo boliviano
Squadra di rete latinoamericana e caraibica CSJ/NGO alle Nazioni Unite
Gruppo LAC Giustizia, Pace e Integrità del Creato

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up