di Silvia Micioni

Nonno con la sua nipotinaSe c'è una cosa che, da sempre, mi colpisce teneramente occhi e cuore è osservare i nonni con i loro nipotini. Amo vederli passeggiare, giocare, sorridere, scherzare...

Forse perché mi ricorda i momenti dell’infanzia e dell’adolescenza trascorsi, spesso, con i miei nonni, che si prendevano cura di me in un modo che solo loro sapevano fare.
Un po' di tempo fa, passeggiando sul viale degli Angeli a Cuneo ho assistito a una scena che mi ha riempita di infinita tenerezza.
Un nonno con la sua nipotina si è fermato, dicendole di aspettare. Lei lo ha guardato incuriosita.
Lui, allora, sporgendosi verso l’altra sponda del ruscelletto che scorre ai lati del viale, si è curvato, con fatica ma con decisione, e ha colto un piccolo fiore.
Poi, girandosi e porgendolo a sua nipotina ha esclamato: «Questo è per te, principessa!!!».
Il sorriso di lei è stato impagabile, come anche il mio, stupito da quel gesto di dolcezza.
Di conseguenza ho pensato a mio nonno, che è già morto da qualche anno. Con un sorriso ricco di amore chiamava me, mia sorella e le altre nipoti "Pissipine", (=principessine) nel dialetto della sua zona, e poi ci abbracciava strettamente!
Il sorriso e il bacio dei nonni sono un tesoro da custodire tra le più grandi ricchezze della vita!” (papa Francesco).

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up