di Silvia Micioni

Annientamento ed EucaristiaÈ annientandoci, spogliandoci del nostro "di più": superficialità, contraddizioni, egoismi, pretese che possiamo vivere la duplice unione totale: l'amore per Dio e l'amore per il caro prossimo.

L'annientamento di Gesù per noi possiamo viverlo nell' Eucaristia. Questo è un momento di incontro forte, che ogni volta ci ricorda che siamo suoi figli e che Lui è lì sempre pronto ad accoglierci. Ogni volta è come se ci richiamasse e ci risalvasse.
Gesù offre tutto se stesso, si mette a servizio, ci viene incontro: è questo forse il senso incredibile dell’Eucarestia. Vivere l’Eucarestia significa sentirsi amati sempre e, pertanto, cercare di amare sempre gli altri. Inoltre, come Gesù si mette a nostro servizio, noi potremmo cercare di metterci a servizio del prossimo che è parte del nostro quotidiano.
Grazie anche all'esperienza vissuta dalle Suore nella Missione in Brasile ho capito che tutti (laici o consacrati) quando ne fanno esperienza e accolgono l'Amore infinito di Dio possono annunciarlo. >>Segue da: [1] [2] Continua [4]

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up