di Silvia Micioni

Epifania: seguire la Stella per rimanere nella luceMi piace molto la riflessione che dice: "Il Natale è grazia, perché è Dio che viene in mezzo agli uomini; l'Epifania è impegno, impegno di tre uomini a compiere un lungo viaggio verso Dio".

È stupendo l’invito a prendere sul serio questo impegno. Da oggi, se si deciderà di intraprendere "il lungo viaggio", non ci sarà più spazio nel cuore per l’indifferenza e l'egoismo. Il Signore sarà in grado di farci diventare suoi portavoce e testimoni del suo messaggio di Amore immenso, per tutte le creature.
Compiere il viaggio verso lui, ci consentirà di amplificare le nostre sensazioni. Saremo capaci di amare in grande, di affinare la sensibilità, di allargare la compassione e di portare il dolore dell’umanità.
Ci chiederà di tradurre il nostro sentire nelle azioni, ci chiamerà in ogni momento a essere testimoni nei fatti concreti del suo esempio.
Ma l'Epifania non è solo impegno, è anche dono.
Il dono di alzare lo sguardo, senza interessi. Vedere in un cielo nero la piccola luce di una Stella. Il dono di lasciarci andare alla speranza, che ogni giorno ci spinge a “partire”, e seguire quella luce!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up