di Silvia Micioni

Beati, perchè iamo amatiQualche giorno fa abbiamo potuto riascoltare il Vangelo delle Beatitudini (Luca 6,20-26). Mi ha davvero colpito il commento che ho letto. Sottolineava come la beatitudine cristiana...

sia il modo per ricordarci la realtà di essere costantemente amati. Non solo siamo amati in generale, ma lo siamo proprio lì dove siamo smarriti, deboli e peccatori. Perché è lì, nelle nostre ferite, che possiamo lasciar entrare Dio per farci risanare, curare attraverso il suo Amore.
Beato è colui che è in grado di lasciarsi trasformare da un amore, talmente grande, che può tirarci fuori dalle mancanze e dalle cadute più in basso.
Sentirsi guardati con gli occhi di un amore così profondo, ci dona fiducia e capacità di rialzarci.
“Beato” è chi è capace di lasciarsi amare… e a tanto amore si può dire di no?

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up