di Elisabetta Civallero

Lasciarsi guidare dalla mano di DioRisuonano nel mio cuore e nella mia testa il vociare, le critiche, gli interventi, l’impegno, le battute e le tante risate, ossigeno per la mia vita, dei miei cari alunni e…, raramente, ma sostenuti, i “miei bidoni”.

Ero un’insegnante di Lettere e pretendevo sempre che un testo fosse svolto in brutta copia la quale doveva anche essere consegnata. uhff!, che prof.!
Però, oggi scopro che loro avevano la possibilità di scrivere la bella copia, rigorosamente in corsivo e calligrafia.
La vita, invece, si scrive soltanto in brutta copia.
“La Vita si scrive in brutta copia, senza la possibilità di correggerla e ricopiarla in bella” “vivete!”. (Ernesto Sabato, scrittore argentino nato a Rajas il 24 Giugno 1911 e morto a Santos Lugares il 30 Aprile 2011).
Ma …, se anche la brutta copia è scritta con Fede, con l’impegno di lasciarsi guidare dalla mano di Dio, dalla sua volontà, forse, forse… è quasi una bella copia, nonostante tanti errori e una grafia non proprio calligrafia.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up