di Silvia Micioni

Musica nel tempo del covid-19Dato il declino che stiamo vivendo a livello artistico-musicale, ogni tanto capita di interrogarmi sul futuro della musica. Ripenso così alle parole di un professore che una volta disse che...

bisogna essere ottimisti perché l’uomo, nella storia, ha sempre saputo rinnovarsi.
La musica “brutta” è un fatto umano. Fatto dall’uomo, ma anche per l’uomo.
L’uomo, quindi saprà rivoluzionare la musica, così come rialzarsi dopo le grandi rivoluzioni della storia.
In questo periodo così sospeso, dove a volte sembra impensabile un pensiero sul domani, sul futuro, mi chiedo cosa impareremo da questo momento e come l’arte lo saprà sublimare…

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up