di Silvia Micioni

Dio sceglie ciò che è piccolo«Lo Spirito sceglie il piccolo, sempre - dice papa Francesco - perché non può entrare nel grande, nel superbo, nell’autosufficiente». Infatti, in una notte come tante, in una città qualunque…

Dio ha scelto una creatura piccola, silenziosa e nascosta per cambiare la storia. Affinché la nostra vita sia colma di Spirito, proprio come quella di Maria, è necessario cambiare gli schemi della nostra mente e del nostro cuore.

È ritrovando il gusto, la gioia, lo stupore, l’immensa gratitudine per le cose semplici, essenziali che diventiamo puri, piccoli.
Solo riscoprendo quella sensibilità “bambina” ci rendiamo permeabili ad accoglierlo.
E Gesù che riceviamo nell’Eucaristia è poi diverso da quello accolto nel grembo di Maria?

Che nessuno mai si senta inutile al mondo, ma sappia, seppur piccolo, di essere parte fondamentale di un meraviglioso Dipinto!
E non importa quanto il mondo sia grande, superbo o urli e minacci, Dio nel piccolo, in silenzio fa grandi cose.
*Con il prezioso e ricco contributo di Fabiana Massarella.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up