di Silvia Micioni

In cima - montagnaQuando, dopo una lunga camminata in montagna, ripida e piena di ostacoli, si arriva oltre i 2400 metri, si apre un panorama mozzafiato che lascia senza parole!

Si rimane a contemplare il tutto rimanendo colpiti dalla bellezza del creato.
Si osservano le vette con i ghiacciai, il verde degli alberi, le case in lontananza di cui si percepiscono piccoli tetti colorati, ora rossi ora grigi.
Si potrebbe stare ad ammirare per ore tale spettacolo.
Ma quello che più colpisce è il percorso compiuto per arrivare in cima. Come si è riusciti a fare tutta quella strada… che ora è così piccola, così lontana…
Quando si intraprende un sentiero si sa che prima o poi si arriverà alla vetta e si scoprirà il panorama… ma questo non impedisce di meravigliarsi!
Anche nella vita sarebbe opportuno continuare a stupirsi dei risultati che si raggiungono, dai più piccoli ai più grandi, da quelli inattesi, a quelli abbondantemente attesi.
Si sa, le cose belle vengono spesso da lontano, perché frutto di fatiche, di percorsi accidentati, di pazienza. Ma non bisogna mai smettere di stupirsi, di meravigliarsi, di ringraziare delle “vette” che si raggiungono...

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up