di Silvia Micioni

Una volta un barista, da cui sono andata ad acquistare tante bottigliette d’acqua e degli snack per i miei allievi che dovevano suonare a un concorso, mi ha ringraziata dicendo:...

«Con quel sorriso che hai, i tuoi allievi sono proprio fortunati ad averti come insegnante».
L’altro giorno, mi sono affacciata alla finestra e ho visto un’alba strepitosa comparire tra le montagne.
Poco tempo fa, camminando per il viale di Cuneo, ho assistito al grande spettacolo del tappeto di foglie autunnali colorate.
Una signora che chiedeva l’elemosina, una domenica, mi ha augurato una splendida giornata.
Alla Messa ho visto un’intera famiglia entrare sorridente ed entusiasta.
Ieri mi è arrivato un messaggio da una cara amica, che mi scriveva “solo” per dirmi che mi vuole bene.
Molto spesso, quando vivo dei momenti “no”, chiedo a Dio di farmi sentire il suo abbraccio.
Allora intuisco che Lui mi manda tante piccole “coccole” attraverso quella persona, quello sconosciuto, quello spettacolo della natura e così mi sento circondata dalle sue braccia e dal suo Amore.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up