di Angelo Fracchia

Ma che cosa devo fare per vivere bene la quaresima? Che cosa dice il vangelo? Infatti il vangelo del mercoledì delle ceneri qualche indicazione ce la dà. Solo che risultano indicazioni...

particolarmente generiche. O forse straordinariamente precise.
Di certo, non si parla di digiuno o di astinenza da carne, da dolci o da social networks. Ovvio, Gesù non poteva sapere dei social networks... Gesù, in realtà, non sembra dare indicazioni esatte, e anche quando, in altre occasioni, parla di digiuno, non si mostra particolarmente interessato alla questione («Possono forse digiunare gli invitati a nozze, quando lo sposo è con loro?»: Mc 2,19).
Le indicazioni che comunque ci sono non riguardano il "che cosa", quanto il "come". «Non per essere ammirati dagli uomini». Il digiuno cristiano, se c'è, ha un valore di strumento. Ci serve a scoprirci liberi di fronte alle cose (buone!) che abbiamo a disposizione, capaci di farne a meno, così da essere davvero autonomi e indipendenti di fronte a tutto. E ci può servire anche da allenamento, per il giorno (che ci auguriamo di non vedere mai!) in cui dovessimo decidere tra essere fedeli a Dio o scendere a patti con il male. Se il nostro digiuno è questo allenamento alla libertà, non può essere uguale per tutti. Per me può risultare faticoso rinunciare a qualcosa che per un altro non è neanche attraente...
Il punto è che noi non digiuniamo per essere lodati, ma per guardare in faccia Dio. Mi metto davanti a Dio e gli dico: «Io a questa cosa, che è buona, sono particolarmente attaccato (se è cattiva, dovrei rinunciarci non solo in quaresima). Può venirmi il sospetto di esserne un po' dipendente. E allora, provo a farne a meno per un po'. Per scoprirmi libero. E con il tuo aiuto. Per te, che sei più importante per la mia vita di qualunque altra cosa buona. Perché non mi interessa sentirmi dire che faccio bene il digiuno, ma mi interessa mettermi davanti a te in piena libertà».
Mercoledì delle ceneri, anno Si potrebbe rileggere il vangelo secondo Matteo, 6,1-18

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Scroll Up