di suor Teresita Valsania

Luciano Manicardi“Alla scuola dell’umanità di Gesù” è stato il tema della giornata di formazione tenuta da fratel Luciano Manicardi, monaco della comunità di Bose. Questo uno dei passi sul sentiero della formazione,...

tracciato nell’Assemblea triennale a fine agosto 2020. L’obiettivo è: «Lasciarci toccare quotidianamente dalla vita, dalla storia e, alla scuola di Gesù, Verbo incarnato, per crescere in umanità ed essere testimoni gioiose e compassionevoli».
Abbiamo “bevuto” alla fonte evangelica e ci siamo ristorate. I tocchi di Gesù, uomo-Dio, ci hanno aperto gli occhi, il cuore, le orecchie, la parola sui dettagli che rivelano la sua umanità.
Gesù, nella vita terrena ha vissuto un’esistenza normale, simile alla nostra, in rapporto al tempo, ai luoghi alle cose e alle persone. Ha tessuto relazioni con uomini, donne, persone malate e sane. Ha usato simbolicamente oggetti, elementi della natura, situazioni quotidiane di vita per annunciare il regno. Uno stile capace di raggiungere il cuore umano per liberarlo, curarlo e donargli nuovo vigore.
Gesù ci ha invitato a osservare gli uccelli, i fiori, i semi, i frutti, la luce, la potatura delle piante…Tante realtà quotidiane da lui incontrate e usate come simboli per comunicarci il suo messaggio. Ma anche per aiutarci a percepire la sua presenza ed esserne riconoscenti.
L’umanità di Gesù ci chiede di interrogarci: come viviamo la nostra quotidianità? È Lui il nostro compagno di ogni giorno? Egli ci invita a scoprirlo nella sua Parola. A contemplarlo nei dettagli delle piccole cose, come nella bellezza della natura. A guardare le persone che ci circondano come opera buona, degna di rispetto e di grande riconoscenza.
Noi siamo contente di seguire questo nuovo sentiero della formazione e di aiutarci anche comunitariamente a percorrerlo.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up