di suor Giovanna Moschella

Assemblea suore, CuneoSabato 5 ottobre noi, consacrate delle diocesi di Cuneo e di Fossano, abbiamo riflettuto, con l’aiuto di don Giuseppe Pellegrino, sul cammino delle due diocesi verso l’accorpamento.

Quali i motivi, gli obiettivi, il metodo di questo percorso? La Vita Consacrata dove si situa? Quale il suo apporto in questo progetto? Tutte ci siamo sentite interpellate. Il desiderio è quello di dare il nostro contributo alla creazione di un volto nuovo di Chiesa, con il coinvolgimento di tutte le realtà ecclesiali.
In seguito, il nostro sguardo si è allargato alla realtà internazionale della Vita consacrata attraverso la comunicazione di una sintesi dell’incontro U.I.S.G. (Unione Internazionale Superiore Generali) da parte di madre Gemma Gastaldi, che vi ha partecipato. Il tema, "Seminatrici di speranza profetica", ci stimola a rimanere nella realtà presente avendo cura di restaurare semplicemente e delicatamente la dignità umana e la pace, le relazioni interpersonali e la creazione. È una profezia che parte dal cuore e si vive con le mani, con i piedi prima che con le parole. “Profezia e speranza danzano nel cielo infinito che la compassione intreccia nel futuro promesso da Dio”.
L’Assemblea delle suore delle diocesi di Cuneo e di Fossano, che ha dato inizio al cammino formativo, si è conclusa con la preghiera liturgica dei Vespri animata da don Gianni Riberi, vicario episcopale per la vita Consacrata.
Un pomeriggio ricco che ha dato avvio agli incontri programmati per il nuovo anno sociale 2019-2020.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up