di suor Séraphine Kafuti

Noi, suore congolesi, abbiamo effettuato un bel viaggio in Francia, domenica 20 maggio. Eravamo in sette: Adèle, Berthe, Seraphine, Lucia e Wivine di Cuneo; Elsa e Rinalda di Pinerolo.

Appena arrivate a Carcassone, è iniziata subito la visita della città bassa, la casa e i luoghi dove il nostro fondatore, Jean-Pierre Médaille, è vissuto, fino a quando è divenuto gesuita.
Nei giorni successivi, siamo passate in quasi tutte le città nelle quali egli ha vissuto il resto della sua vita, esercitando il ministero.
A Le Puy en Velay, la città in cui è venuta alla luce la nostra Congregazione, entrando nella cucina delle nostre prime sorelle, sono stata impressionata dallo stile di vita povero che hanno vissuto, senza sminuire lo slancio della loro vita apostolica e la generosità del loro servizio ai poveri.
Senza dubbio, tutti i luoghi che abbiamo visitato hanno attirato la mia attenzione e non mi hanno lasciata indifferente! Ho reso grazie a Dio per l’ispirazione del nostro Fondatore e per tutti quelli che hanno contribuito alla crescita di questo Istituto, dalla sua fondazione fino ai nostri giorni.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up