di suor Séraphine Kafuti

Salak: mandato ai catechistiLa diocesi di Maroua-Mokolo, Camerun, nella festa di Cristo Re, ha scelto di dare un’attenzione particolare ai catechisti, che hanno ricevuto il mandato della Chiesa come ausiliari della pastorale.

Essi, infatti, insegnano ai catecumeni a lasciarsi guidare da Cristo che, come Re dell'universo, deve essere centro e orientamento della loro vita. Un’occasione volta anche ad evidenziarne il valore ed esprimente la riconoscenza per il loro impegno a servizio del Vangelo.
La parrocchia dell'Ascensione di Salak, come tutte le parrocchie della Diocesi, ha aderito a questa iniziativa e si è organizzata nel proprio ambito. Ha coinvolto i catechisti di tutti i settori nella partecipazione a un Ritiro spirituale il sabato precedente. La giornata ha avuto per tema: "Catechista, servo del Vangelo", trattato dal vicario, padre Célestin Etho. Egli ha esortato ad essere veri servitori della Parola di Dio che proclamano. Modelli per coloro che educano, senza attendere ricompensa. Annunciatori coraggiosi, sull'esempio di Gesù. Dopo la Messa di ringraziamento, animata da un catechista, si è conclusa la giornata con un pasto fraterno.
La domenica è stata caratterizzata dalla celebrazione Eucaristica, presieduta dal parroco, Edouard Gon'Gne. Nell’omelia, ha spiegato ai cristiani il vero significato della festa di Cristo Re. Ha poi sottolineato che "il mandato ai catechisti”, organizzato dalla Diocesi, sia volto a sensibilizzare la comunità per il servizio che svolgono nella Chiesa. Una opportunità per dire loro grazie e incoraggiarli, perché far conoscere agli altri la Parola di Dio è un dono prezioso. “Se vediamo che la testimonianza dei catechisti non è conforme a ciò che annunciano - ha sottolineato don Edouard -, è nostro dovere pregare per loro, innanzitutto. Evitare critiche e giudizi, come i sentimenti di disprezzo. Così, i catechisti devono annunciare con una buona testimonianza, in coerenza tra la Parola che proclamano e gli atti che compiono. Non possono permettersi di seguire qualunque comportamento, ma essere uomini di Dio e di fede".
Il Parroco ha ringraziato i catechisti per la loro disponibilità e per il servizio che rendono all'interno della Chiesa, specialmente nella nostra parrocchia. Anche i cristiani hanno espresso la loro gratitudine, portando offerte in natura. Inoltre hanno manifestato la loro gioia con i canti di ringraziamento e alcuni passi di danza.
Al termine della celebrazione, molto partecipata, l'assemblea si è recata nella sala parrocchiale per condividere un momento di amicizia.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Dalle Missioni

Scroll Up