di suor Angélique Tiba, Congo

Suor Angélique Tiba, CongoNella mia bella esperienza, ho constatato che il vivere insieme è un grande contributo alla costruzione di una comunità multiculturale. È una risorsa che può essere utilizzata in molti contesti culturali,...

religiosi e sociali, con l'obiettivo di sviluppare valori comuni e il rispetto reciproco, nonostante origini e tradizioni diverse. È una vita caratterizzata dalla libertà di pensiero, di parola e di azione senza paura. Il rispetto e l'autostima sono essenziali, non solo per meritarli, ma anche come fondamento per la stima verso gli altri, in quanto è un valore che va praticato nella vita di tutti i giorni. L'esperienza condivisa, a mio avviso, è un arricchimento reciproco, che contiene lezioni di vita a beneficio di tutti. È un aiuto a sviluppare alcuni valori comuni, come l'empatia, la riconciliazione, l'attenzione, la responsabilità, l'amore. Vivere insieme non significa solo instillare una lista di valori, ma piuttosto puntare a sviluppare uno stile di vita rispettoso per tutti.
Da parte mia, sono convinta che l'esperienza della vita comunitaria arricchisce la comunione. Persone di varie culture, lingue, nazioni..., ognuno con la sua visione e la bellezza nella diversità, diventano un arricchimento. Impariamo ad apprezzare ciò che gli altri hanno come valori, virtù, visioni, ecc.
Questo periodo mi ha aiutata a vivere l'unità nella pluralità. Nonostante le difficoltà già espresse, sono molto soddisfatta della formazione ricevuta durante i due anni a Roma.
Per questo, ringrazio di cuore la madre generale, Gemma Gastaldi, e tutto il suo consiglio per avermi dato l’opportunità di studiare per continuare la mia formazione.
Ringrazio anche la Delegata defunta, suor Augustine Ngangono, e il suo consiglio per la fiducia e l'opportunità che mi è stata data di poter approfondire le mie conoscenze. Grazie a suor Astrid Zenga, attuale Delegata, per la sua gentile attenzione nei miei confronti, nonostante la distanza.
Grazie mille alla comunità di Roma che mi ha accolta, accompagnata e sostenuta durante i miei due anni di studio.
A tutte voi, mie care sorelle, sono molto grata a ciascuna, per il sostegno spirituale e l'incoraggiamento da lontano o da vicino. Il Signore vi ricompensi secondo la sua volontà.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Dalle Missioni

Scroll Up