di suor Justine Kapemb

Anno di san Giuseppe a KinshasaL'8 dicembre 2020, papa Francesco nella lettera "Patris Corde" ha dato inizio all'anno dedicato a san Giuseppe. L'obiettivo è di accrescere la fiducia di tutta la Chiesa nel suo potente patrocinio.

La chiesa locale della RDC, in particolare quella di Kinshasa, ha accolto l’invito. L’anno di san Giuseppe è stato aperto dal cardinale Fridolin Ambongo Besungu, che ha celebrato una Messa di ringraziamento nella parrocchia di san Giuseppe di Matonge. In questa occasione ha dichiarato l'erezione della parrocchia come luogo di pellegrinaggio.
A livello locale, si sono organizzate diverse attività per aiutare i cristiani ad approfondire la conoscenza di san Giuseppe, crescere nella fiducia e nella devozione.

  • Lezioni su san Giuseppe tenute nella lingua locale (Lingala) per dare a tutti l'opportunità di capire o cogliere meglio le sue virtù. Inoltre è stato istituito un comitato per trattare le diverse tematiche. E le conferenze sono presiedute dalle varie congregazioni che hanno come patrono san Giuseppe. La nostra Congregazione partecipa attivamente a tutti questi incontri. Abbiamo avuto il privilegio di parlare di lui ai cristiani, tramite la relazione, guidata da suor Marthe Etsaunga, sul tema: "Il patrocinio di san Giuseppe".
  • La novena, nel mese di maggio, sulla figura di san Giuseppe, insieme a Maria.
  • Il pellegrinaggio a san Giuseppe, previsto verso la fine dell'anno, che sarà guidato dalle suore e dai sacerdoti diocesani di Kinshasa.
  • Il ritiro, dal 7 al 10 giugno appena concluso, in tutte le parrocchie come preparazione delle giornate diocesane del CEVB (comunità ecclesiale vivente di base).Il tema ha focalizzato "Le virtù di san Giuseppe, esempio per il CEVB". Come Congregazione, la sottoscritta ha offerto una riflessione su “Le virtù di san Giuseppe. È importante aver partecipato attivamente a queste iniziative dell'Arcidiocesi. Una bella occasione per presentare il nostro Patrono al “caro prossimo”. Per sensibilizzare le persone a imitare le sue virtù: la giustizia, l’umiltà, l’amore al lavoro ed altre che hanno caratterizzato la sua vita.

Noi partecipiamo, con i cristiani, alle attività previste dalla Chiesa locale di Kinshasa, seguite in concreto dal cardinale Fridolin.
Il riscontro è positivo. I cristiani sono affascinati di san Giuseppe dopo la scoperta delle sue virtù. Siamo convinti che lui agirà nella loro vita, poiché implorano la sua intercessione. Anzi crediamo che già agisce con la sua discreta presenza.
Siamo grate a papa Francesco per aver dedicato quest'anno a san Giuseppe. Figura che coincide con il nostro Patrono. Ne siamo orgogliose.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Dalle Missioni

Scroll Up