di suor Séraphine Kafuti, Salak (Cametun)

Incontro giovani di Salak, CamerunI giovani di Salak hanno partecipato ad un pellegrinaggio nella diocesi di Yagoua, presso la parrocchia di Guidiguis, dal 16 al 18 aprile. L’iniziativa era prevista nel programma...

della cappellania giovanile dell'anno pastorale 2020-2021. Sono stati 99 i giovani che hanno preso parte a questo incontro. Ad accompagnarli due supervisori: la sottoscritta e fratel Herman Lami.
All’arrivo, hanno ricevuto una calorosa accoglienza con bellissimi canti in lingua Toupouri e il benvenuto del coordinatore parrocchiale dei giovani di Guudiguis. La serata è proseguita con l'insediamento dei pellegrini nei vari dormitori, la cena fraterna e l'animazione spontanea dei giovani.
La messa mattutina ha dato il via alla prima giornata, caratterizzata da alcune attività: in particolare la conferenza-dibattito, lo sport e la grande serata di danze.
Della Conferenza dibattito, su "I mezzi di comunicazione e il loro uso responsabile", stralciamo alcuni punti. L’argomento è stato sviluppato e animato dal parroco della suddetta parrocchia, padre André Dedibi. Il sacerdote ha fatto emergere come le vie ed i mezzi di comunicazione siano di varia natura. Ad esempio: le strade, i telefoni, i veicoli... Sono tutti elementi che favoriscono le relazioni e migliorano le condizioni della vita umana. Tuttavia - e l'oratore l’ha sottolineato fortemente – sono anche un pericolo. In particolare la modalità dell’uso degli smartphone e dei i phone, alla portata dei giovani. Quindi, la gestione deve avere un limite, altrimenti può anche causare disturbi all'udito e alla vista. In conclusione il parroco ha invitato i giovani a fare buon uso di questi mezzi di comunicazione e a imporsi una disciplina. Per esempio: l’impegno a trascorrere una giornata al mese senza usarli. I giovani hanno seguito con interesse, soddisfazione e hanno posto vari interventi.
Nel pomeriggio, si è svolta l'attività sportiva. Le giovani di Salak e quelle di Guidiguis si sono disputate la partita di calcio, terminando con un punteggio di parità. In seguito, si sono cimentati con pareggio 3-1, a favore della squadra di Salak.
In serata la Festa di canti e di danze, iniziata alle 20.30 e protratta fino all'alba. Questa attività ha messo in luce i talenti religiosi e sonori dei giovani, poiché ha richiesto la loro creatività nell'animazione di canti religiosi, di danze tradizionali Kiziga e Toupouri. Hanno presentato i passi di danza attraverso i canti, con il risultato di un vero e proprio concerto moderno e religioso. La giornata si è conclusa nella gioia e serenità.
La seconda giornata, domenica, giorno del Signore, ha avuto come centralità la celebrazione Eucaristica, animata molto bene dai giovani stessi. Ha voluto essere un rendimento di grazie per la loro bella presenza. Infatti, durante la celebrazione, i giovani delle due parrocchie si sono scambiati il grazie reciprocamente.
A conclusione del weekend, non è mancato il momento della valutazione. Sono emersi gli aspetti positivi e quelli da migliorare in vista della prossima iniziativa. La condivisione del pasto fraterno e il drink di amicizia hanno segnato il termine di incontro.
Nel pomeriggio, i giovani di Salak si sono messi in cammino pe il ritorno, tutti felici e soddisfatti dell'esperienza vissuta.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Dalle Missioni

Scroll Up