di suor Anna M. e suor Sandra B.F. - Brasile

«Con la morte e resurrezione, Gesù ci mostra il cammino della vita e della felicità e questo cammino è l’umiltà, che comprende anche l’umiliazione. Questa è la strada che porta alla gloria,...

questa è la strada che il nostro Maestro e Signore ha percorso» (Papa Francesco).
In un mondo che propone l’imporsi a tutti i costi, la competitività, il farsi valere, la Vita Religiosa è chiamata a essere profezia, a percorrere un cammino controcorrente, a essere segno di una nuova umanità costruita sul servizio, sull’amore, sulla misericordia, sulla comunione, sulla gioia del Vangelo e del dono, sulla ricerca della felicità dell’altro…
Che noi possiamo, come Pietro e Giovanni, come la Maddalena, correre al sepolcro, correre agli ambienti di morte, di dolore, di solitudine per essere strumenti di vita, di speranza, di solidarietà, di amore per il caro prossimo.
Come suore di San Giuseppe, nella nostra missione con semplicità e umiltà, cerchiamo di vivere ed essere la presenza di Cristo Risorto. Solo la resurrezione di Gesù è la certezza che l’amore di Dio è più forte del male e della morte. Questo amore può trasformare la nostra vita e far fiorire il nostro cuore sempre di più.
Un forte abbraccio a tutti e auguri di Buona Pasqua!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Dalle Missioni

Scroll Up