di Costanza Lerda

Bellezza della naturaUna primavera arrivata senza che quasi me ne accorgessi. Io, impegnata a comprendere e capire che cosa ci sta accadendo, che cosa sta accadendo al nostro mondo storto.

Malato forse anche a causa nostra. Un giorno ho guardato la collina dal mio balcone, c’erano i ciliegi selvatici fioriti, nuvole bianche in mezzo ai castagni...comparsi all’improvviso! Mi è spiaciuto non essermene accorta. Gli anni passati mi sembrava di essere più attenta nel cercare i segni del risveglio della natura.
«Vorrei aiutarvi a scegliere per la vita ...sempre. E scegliere per la vita significa amare la bellezza. Perché questo mondo che sta diventando così turpe, così osceno, sarà la bellezza a salvarlo...». Così mons. Tonino Bello, vescovo di Molfetta, presidente di Pax Christi, deceduto nel 1993. Lui alza lo sguardo da quello che non va, forse anche a causa nostra e non si abbatte. «Scegliete per la vita! Amate le cose pulite, belle: la poesia, il sogno, la fantasia».
Senza dimenticare i nostri impegni, le quotidiane pesanti incombenze. Lasciamoci accompagnare da questi pensieri. Apriamo gli occhi e riempiamoci dell’energia che sprigiona la bellezza. Cerchiamola e coltiviamola, anche nei piccoli gesti. Servirà nei momenti in cui sembra di non trovare carburante per i nostri piedi e cuore stanchi.  

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Scroll Up