di Costanza Lerda

Dalle partitelle giocate a piedi nudi nei giardini di via Einaudi a Porto Mantovano al secondo campionato nazionale di football.

È la bella storia dei migranti ospitati a Castelbelforte e accolti dal presidente Antonio Battista - vice Sovrintendente della Polizia di Stato appassionato di sport di squadra - nella grande famiglia dei Mustangs Mantova, squadra di football composta da quaranta ragazzi. I migranti, provenienti da Nigeria, Ghana e Gambia, arrivati in Italia con quei viaggi della speranza che non di rado si trasformano in drammatici naufragi, con permesso di soggiorno provvisorio, in attesa di riconoscimento dello status di rifugiato politico, giocano in un campionato semi professionistico. Per recuperare il gap di preparazione che li separa dagli altri atleti, stanno sostenendo più allenamenti settimanali: due sere a settimana con i Mustangs al campo parrocchiale di Bancole, gli altri due a Modena (squadra dei Modena Vipers). Ad accompagnarli nella città emiliana sono gli stessi compagni della società sportiva.
Il comune di Porto Mantovano ha premiato Antonio Battista per aver “agevolato, attraverso la disciplina del football americano, l'integrazione sociale di diversi ospiti extracomunitari, riuscendo a farli apprezzare alla comunità sia per le doti sportive che umane”.
«Ringrazio il Sindaco e l'intera Amministrazione Comunale per questo riconoscimento
- dichiara Battista - e colgo l'occasione per elogiare, oltre ai giovani migranti che si sono integrati nella squadra, anche i ragazzi italiani che hanno reso possibile questo 'miracolo' regalando ai loro compagni abbigliamento tecnico e tanta amicizia fino a farli sentire loro fratelli».
Nel sito web della squadra si legge: “La nostra missione è quella di creare una squadra di football americano che possa accogliere tutti senza NESSUNA distinzione... tutti avranno la possibilità di giocare... i Mustangs Mantova sono la squadra con più giocatori Richiedenti Asilo del Mondo... e ne siamo Fieri”.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Scroll Up