di Rachele

Quando mi hanno proposto di venire alla settimana comunitaria ero molto entusiasta, ma anche preoccupata. Entusiasta per altre esperienze di settimane comunitarie avute in passato,...

sebbene con altri gruppi. Ne avevo un'ottima opinione, perché mi sono sempre piaciute moltissimo. Però, anche preoccupata per i tanti impegni proprio in quella settimana e... un po' di paura per l’inserimento in un nuovo gruppo. Tuttavia, ammetto che sia l’entusiasmo come la preoccupazione sono stati ripagati da una grande positività dell’esperienza!
Partiamo dalla preoccupazione. Intanto sono riuscita a realizzare tutto ciò che avevo programmato, come impegno extrascolastico, anzi, anche di più. Ciò che ha favorito il tutto è stata la compagnia..., non me lo sarei mai aspettata!!! Intanto ho pure scoperto che conoscevo già molte ragazze, anche solo la loro fisionomia. Sono stata accolta come in famiglia!!! Al riguardo, le suore, in primis, hanno dato una grande mano. Se già dall’inizio non avessero detto che potevamo sentirci come in una grande famiglia, trasmettendoci tutta quella sicurezza e tranquillità, forse, non sarebbe stato così.
Ho comunicato con tutte le ragazze, anche con quelle decisamente più grandi, con le quali ho fatto delle belle chiacchierate. Questo mi ha stupita moltissimo, perché, solitamente, i più "grandi" non amano passare del tempo assieme ai più "giovani"! Tutte quante, pensando al Vangelo e alla nostra voglia di stare bene assieme, ci siamo trattate con rispetto e gratitudine, i "grazie" abbondavano!
Il mio entusiasmo è aumentato, soprattutto da mercoledì/giovedì in poi. Forse perché le attività proposte mi ispiravano moltissimo, o forse perché stavo entrando maggiormente nel gruppo… Posso solo affermare che negli ultimi giorni sono stata particolarmente felice!
Il tema della povertà, con le uscite collegate, è stato preziosissimo. Io mi trovo molto bene nell'aiutare i poveri ma, purtroppo, ho avuto poche occasioni per mettermi un po' più in gioco e a contatto… dunque, tutto prezioso! Inoltre le varie testimonianze mi sono piaciute tantissimo; tutte molto varie e bellissime; come anche le riflessioni sul Vangelo quotidiano mi sono piaciute davvero tanto… specialmente quelle fatte alla sera per il giorno seguente: l'ho trovata davvero un'idea originale e molto funzionale!
Critiche sulla settimana? Sinceramente speravo che avremmo giocato, fatto lavoretti, cartelloni o cose simili… Ma, alla fine, ho constatato che non è andata proprio così e sono stata delusa, almeno su questo aspetto… Sarà perché sono reduce da campeggi e settimane comunitarie ricche di queste cose! In ogni caso, secondo me, "agire nel concreto della realtà" aiuta davvero moltissimo a interiorizzare il Vangelo del giorno o alcune parti specifiche della Parola. Per esempio: quando ci siamo disegnati un cuore sul palmo della mano, poteva sembrare una piccolezza, ma mi ha aiutata tantissimo a ricordare che siamo scolpiti nel cuore di Dio!
Non ho altre critiche. La struttura ben tenuta, il cibo buono, la compagnia ottima...
Cosa si vuole di più?  

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

News giovani

  

  
25 novembre
"Il sole a mezzanotte"
+INFO
e... ancora 25 novembre
"scomBUSSOLAti"
per i nati dal 1997 al 2001.
Wow che pacchia!
+INFO
-
------------------------------

Mappa del Sito

ARCHIVIO

Scroll Up