di Marco Red

Vivere le giornate all'Alpe è sempre qualcosa di meraviglioso! La preghiera sotto il cielo stellato ove il vento è la carezza dolce di Dio è un'emozione indimenticabile! È stato molto significativo...

poter dire in prima persona: «Resta con noi Signore!», interpretando i discepoli di Emmaus. Grazie, suor Sonia, per la tua preziosa testimonianza e grazie anche a tuo papà che durante lo spezzare il pane mi ha fatto rivivere un'esperienza passata. Grazie, Rossana, per averci spiegato con entusiasmo che l'Amore è concretezza e determinazione. Un grazie sincero a tutti per la compagnia, le condivisioni, le riflessioni e per tutto ciò che abbiamo potuto vivere in quell'angolo di “paradiso”.
Grazie, Gesù, e grazie, don Andrea Adamo, per avermi fatto sentire amato! Grazie, per aver commentato che la vocazione riguarda tutti i battezzati. La presenza di Dio è decisiva, ma con la consapevolezza della nostra libertà. Solo spendendoci per gli altri e testimoniando Dio con la nostra vita possiamo compiere la nostra missione.
Un caloroso augurio a don Andrea per l'importante incarico, ufficialmente affidatogli domenica, quale la gestione dell'Alpe.
Un vivo ricordo in preghiera e un sincero abbraccio anche a quanti, quest'anno, non hanno potuto partecipare a queste ore di vera Luce.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter


Scroll Up