La Congregazione nasce a Cuneo il 10 ottobre 1831, per opera del Canonico Giovanni Manassero, priore e parroco della Cattedrale. Mosso dallo zelo per la gloria di Dio e il bene dei fratelli, vede indispensabile e preziosa la presenza delle suore per alleviare le povertà materiali e morali del tempo, animato anche dai frutti di bene che le Congregazioni di san Giuseppe maturavano in Francia.

 

Ospita nella sua casa canonica le prime cinque giovani della città, desiderose di consacrarsi a Dio e donarsi al prossimo. Consegna loro le costituzioni delle suore di san Giuseppe di Lyon, la città francese che aveva conservato Il Carisma scaturito dal cuore di Padre Médaille. Da questo ceppo un nuovo germoglio, mette radici nella terra cuneese con propri membri e autonomia.

 

Le suore si dedicano all’educazione e all’istruzione delle fanciulle povere, delle orfane e alla cura delle persone inferme nelle loro case. In particolare, prestano il loro generoso servizio di infermiere nel “lazareto” durante l’epidemia del colera, che porta alla morte circa un decimo della popolazione. Anche suor san Giovanni, dopo appena tre giorni di attività fu colta dalla malattia e, come “chicco di frumento”, donò la sua vita.

 

Molto presto la Congregazione si espande, crescono le comunità in Piemonte e regioni limitrofe; l’apostolato delle suore può abbracciare tutte le opere di bene materiali e spirituali.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Scroll Up