di Elisa e Roberto

Beati quelli che piangonoNon c'è spiegazione umana alla sofferenza se non quella di alzare lo sguardo a Colui che è stato trafitto dal dolore e nel silenzio lasciare asciugare le lacrime. Solo chi ha questa possibilità di rivolgersi a Dio,...

può accettare e confermare la verità di questa beatitudine: "Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati".
La consolazione è nella condivisione.
Seguendo l'insegnamento di papa Giovanni Paolo II, fare in modo che le nostre ferite sia feritoie che lascino entrare la parola di Dio e fare uscire la luce e l'Amore.
Un incontro molto intenso di emozioni e ricco di riflessioni ha concluso il cammino su "La famiglia e la santità della porta accanto", del gruppo famiglia "Chiamati alla comunione".
Un bel momento di cena conviviale ha completato il ricco pomeriggio.
Ci ritroveremo il prossimo 21 settembre per riprendere il cammino.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

FARSI PANE

Può essere bello, ma
non è certo facile farsi pane.
Significa che non puoi più
vivere per te, ma per gli altri.
Significa che devi essere disponibile, a tempo pieno.
Significa che devi avere
pazienza e mitezza,
come il pane
che si lascia impastare,
cuocere e spezzare...
Significa che devi coltivare
la tenerezza e la bontà,
perché così è il pane,
tenero e buono.

R. Prieto

 

Scroll Up