Il nostro obiettivo

Attraverso interventi di esperti, momenti di preghiera e di condivisione, desideriamo vivere la vocazione dei laici: conoscere l'annuncio di Gesù per portarlo nella realtà del mondo, aiutati dalla spiritualità di padre Médaille e delle suore di san Giuseppe. Un pò di storia...


«Il gruppo nasce dall’esigenza di continuare gli incontri sperimentati nel cammino di ricerca vocazionale. Ci dispiace interrompere il percorso fatto alla luce della spiritualità delle Giuseppine e degli insegnamenti di padre Médaille. Ormai siamo due coppie di sposi, una tappa raggiunta e una nuova che inizia e, maggiormente, sentiamo l’importanza di essere insieme… Manifestiamo il nostro desiderio di continuare con altri a confrontarci e a vivere momenti di comunione. Poco a poco si aggiungono altri amici e nasce così il nostro gruppo, composto da circa una decina di coppie.

Il nome di questo percorso che scegliamo è: “CHIAMATI alla COMUNIONE”, appunto perché la coppia dovrebbe essere immagine e riflesso dell’unione di Dio Padre, Figlio e Spirito Santo.

Gli incontri, conviviali e fraterni, sono per noi una grande occasione di confronto, di apertura e di comunione con gli altri. Si respira un forte clima di rispetto e si sperimenta il desiderio di crescere nell’unità, tipica della spiritualità del “Piccolo Disegno”.
Crediamo che sia fondamentale per le giovani coppie incontrarsi, discutere e sostenersi, alla luce della Parola di Dio, per testimoniare che è possibile vivere il Vangelo nella vita quotidiana».

Elena e Daniele
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

FARSI PANE

Può essere bello, ma
non è certo facile farsi pane.
Significa che non puoi più
vivere per te, ma per gli altri.
Significa che devi essere disponibile, a tempo pieno.
Significa che devi avere
pazienza e mitezza,
come il pane
che si lascia impastare,
cuocere e spezzare...
Significa che devi coltivare
la tenerezza e la bontà,
perché così è il pane,
tenero e buono.

R. Prieto

 

Scroll Up