Ci sono molte vocazioni nella Chiesa, molte possibili strade per sviluppare e mettere a fuoco la fotografia della propria chiamata. Tra queste ce n’è una, forse, poco conosciuta, perché chi la vive non presenta, all’apparenza, “segni particolari”.
È la Consacrazione laicale … “LA CONSACRAZIONE DI VITA NEL PICCOLO DISEGNO” … Così è chiamata la consacrazione laicale nella famiglia delle Suore di san Giuseppe.
Le parole dicono bene la sostanza:
consacrazione: una scelta di Dio e per Dio; laicale: da vivere non all’interno di una comunità religiosa, ma restando nella società, come … il lievito nella pasta.

Consacrazione: dunque, Voto di castità, Promessa di povertà evangelica e Promessa di obbedienza.
Laicale: conservando il proprio lavoro, mantenendosi con le proprie sostanze, ma vivendo in profonda comunione con le Sorelle dell’Istituto di riferimento e con la Superiora Generale, con la quale si concordano le modalità di collaborazione in eventuali progetti apostolici.
Non si tratta di volontariato per riempire di opere buone un possibile tempo libero, ma di una vera e propria vocazione, che mette la persona in un cammino di sequela del Signore Gesù vivendo la spiritualità del Piccolo Disegno, come dono di Dio alla Congregazione e alla Chiesa, contribuendo a rinsaldare i legami di comunione tra le persone.
L’impegno può essere preso per tutta la vita, oppure può essere rinnovato ogni anno.
Queste sono delle piccole indicazioni, quasi uno “spot”, ma c’è sempre la possibilità di saperne di più!

Ecco una TESTIMONIANZA

Ciao giovani!! Come va la vita?
Vi racconto un po’ di me. Ho qualche anno più di voi e sono felice.
Da 3 anni vivo la Consacrazione di vita nel Piccolo Disegno e allora vi parlo un po’ di questo cammino.
Non è stato facile per me scoprire la vocazione: mi attirava la famiglia e contemporaneamente mi affascinava la consacrazione e così non mi decidevo: né da una parte, né dall’altra.
Poi, nella preghiera, ho cominciato a intuire che, forse, Dio mi chiamava alla consacrazione; ho iniziato un cammino con le suore di San Giuseppe e, poco per volta, ho capito cosa Dio sognava per me …
La mia vita, esternamente, è cambiata poco: continuo a vivere con i miei, a casa mia; continuo a lavorare, sono impegnata nella Chiesa … ma dentro è cambiato tutto: c’è un rapporto forte e in crescita con Gesù, c’è un ascolto grande di Dio e delle persone che incontro, c’è una Pace e una Gioia grandi nel cuore … Certo, a volte, c’è anche fatica e stanchezza: anch’esse dimostrano che sto camminando!
Vi dico cosa mi ha aiutato a capire e cosa oggi mi sostiene nel cammino:

  • la preghiera quotidiana sul vangelo del giorno;
  • il fare silenzio per ascoltare i miei sogni profondi;
  • il confronto vero e sincero con una guida spirituale che mi aiuta a valorizzare il bello che c’è in me e ad affrontare dubbi e paure;
  • la Messa ogni giorno, perché la Consacrazione è suo miracolo;
  • la Confessione frequente che mi modella dal di dentro …

Io non so a quale vita, a quale vocazione Dio vi chiama, di certo SO CHE DIO VI SOGNA FELICI: credeteci!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Vi auguro di scoprirlo!!!!  … Io l’ho scoperto e in quella gioia sto vivendo …
Ciao… Buon cammino … Preghiamo gli uni per gli altri …
Una giovane

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Scroll Up