di Irene

Un trasferimento improvviso, un nuovo lavoro, una nuova avventura. È iniziata così la mia esperienza a Cuneo, dove non avevo conoscenze, appoggi e nessun tipo di sostegno.

Nella fretta del trasferimento, è stata urgente la necessità di trovare un alloggio sicuro, per potermi ambientare: quindi ho scelto la “Casa della Giovane”.
È stata una sorpresa e un regalo inaspettato! Una seconda “casa”, oltre all’alloggio.
Sì, perché essere accolti, ascoltati, avere occasioni di confronto e di condivisione dei propri dubbi, delle incertezze, delle gioie è davvero un dono prezioso, per nulla scontato!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Casa della Giovane

Non camminare davanti a me,
potrei non seguirti;
non camminare dietro di me,
non saprei dove condurti;
cammina al mio fianco
e saremo sempre amici.

Mappa del Sito

ARCHIVIO

Scroll Up