di Paola-etta

Gesù ci parla attraverso il Vangelo. Lui prende il suo “cellulare celeste”, compone il nostro numero e ci dice: «Éhi ciao, sono Gesù!

Oggi desidero dirti questo, oppure quest’altro…».
Durante la settimana comunitaria mi ha telefonato ogni giorno; a volte le sue Parole erano più chiare, altre meno; a volte la linea permetteva di sentire bene, in altri momenti era disturbata; a volte mi ha chiamata mentre facevo altro e quindi ero un po’ distratta e non ho ascoltato bene. Però, sempre mi ha chiamata, ogni giorno, per dirmi qualcosa. Un giorno mi ha detto: «Chi non è contro di noi è per noi …». Il giorno seguente: «Chi è il più piccolo tra tutti voi, questi è grande …». Poi, ancora: «Seguimi…». «Andate, ecco vi mando come agnelli in mezzo ai lupi …». E per ultimo: «Guai a te!» … Ma, come mai, Gesù, mi saluti ammonendomi così?! Ah, no … forse volevi dirmi «Beata te!». Beata te che hai la vita, hai occhi per vedere, mani per accarezzare, orecchie per ascoltare, piedi per camminare, bocca per parlare e gustare, naso per annusare e cuore per accogliere … Accogliere questo Girasole che ci ha accompagnato nella settimana, accogliere Te, Gesù, che sei la nostra Luce, il nostro Girasole, il nostro Sole e ci illumini … perché noi possiamo rimanere sempre rivolti verso Te e verso i fratelli. Grazie a tutti gli amici di questa settimana!          

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Per giovani over 18!

DOVE? Alla Sorgente,
v. L. Bertano, 19 - CN.
Tel 0171/69.94.97
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scroll Up