di Giada

Il girasole è composto di tanti piccoli fiori. Ognuno di loro guarda, si orienta, si sposta proprio verso il medesimo punto …

Continua a leggere
 

di Paola-etta

Gesù ci parla attraverso il Vangelo. Lui prende il suo “cellulare celeste”, compone il nostro numero e ci dice: «Éhi ciao, sono Gesù!

Continua a leggere
 

di Gloria

Il girasole è stato il simbolo che, in qualche modo, ha rappresentato la settimana comunitaria 2012, che si è svolta alla Sorgente, Cuneo.

Continua a leggere
 


È pensato per giovani over 18, che desiderano fare esperienze spirituali significative alla luce della Parola di Dio. La proposta è a conclusione dell'iniziativa "il Sole a mezzanotte": una sosta di riflessione, di silenzio e di preghiera in montagna, in mezzo alla bellezza della natura...
Giovani che hanno partecipato raccontano.

 

  • «In questi meravigliosi giorni trascorsi all’Alpe di Papa Giovanni, Limonetto, abbiamo vissuto momenti di vera riflessione, momenti in cui ognuno di noi ha avuto occasione di poter scoprire ciò che Gesù aveva da dire al nostro cuore. Ci sono piaciute tanto le riflessioni fatte sul povero. Il povero non ha ricchezze tranne una: la fede, ed in effetti abbiamo scoperto e capito che la fede è l'unica vera sicurezza che serve in questa vita».
     

  • «Stare in silenzio immersa nella bellezza della natura, circondata dai prati fioriti, mi ha fatto sentire così amata da Te, Gesù! Mi hai riempito il cuore di pace, di amore e di un desiderio appassionato di seguirTi...».
     

  • «Sono stati 2 giorni bellissimi! Non avrei più voluto tornare a casa … Ho conosciuto persone generose, con un cuore grande, grande! Un’esperienza indimenticabile! Grazie di tutto.
     

  • «Le stelle qui all’Alpe sembrano più grandi… Dio è nelle cose più semplici… In ognuno di noi c’è un seme unico, originale e irrepetibile, bisogna farlo fiorire».

 

È un week end per conoscersi meglio, per cercare Luce, per incontrare il Signore Gesù, per chiedersi: «Qual è il sogno di Dio su di me?», «Come posso giocarmi la vita?» ..., per confrontarsi con chi ha scelto il matrimonio, il sacerdozio, la vita consacrata, religiosa e missionaria, o un'altra risposta particolare all'Amore, per decidersi ...
Normalmente è proposto nel mese di febbraio.

Testimonianze dei giovani che hanno partecipato.

  • «È stato un week-end in cui ho perso veramente la concezione del tempo: l'alternarsi della riflessione, insieme e personale, delle testimonianze, della condivisione e dell'adorazione in cappella, mi hanno "staccata dal mondo esterno" per poi ricatapultarmi, con una consapevolezza in più: Gesù ha una vocazione d'amore per tutti, ma aspetta con infinita pazienza i nostri tempi, il momento della nostra vita, in cui siamo davvero pronti per scegliere le sue Vie...».

  • «Sono contenta di aver partecipato e di essermi regalata quest'opportunità perché nessuno di noi può mai dirsi arrivato, siamo tutti in cammino, l'importante è essere aperti alla volontà di Dio senza aver paura».

  • «La prima parola che mi viene in mente pensando al wee-kend vocazionale, e che lo riassume per me, è: commozione. Commozione negli occhi delle persone che raccontavano la loro esperienza delle diverse vocazioni, tutte belle, impegnative - non ce n’è una più “facile” delle altre -, che non nascondono difficoltà o momenti critici, ma che realizzano pienamente. È venuta a galla la vita vera, con le sue gioie ed i suoi dolori, ma che matura e completa la persona. Davvero un bel dialogo, che ha regalato un contenuto profondo, prezioso… Sono stata proprio fortunata!».
 
  • «La settimana comunitaria è un’esperienza “bomba” … Per me è stato come svuotare un armadio per poi rimettere tutto in ordine…».

  • «Abbiamo accettato l'invito di un Amico a passare una settimana insieme, a condividere tutti i momenti liberi con altre persone spinte dallo stesso desiderio: incontrarlo… Mentre starai storcendo il naso pensando: "le solite cose di preti e suore", ascolta quello che da amici ti sussurriamo: accetta la sfida di vivere un’esperienza simile alla nostra! A noi è servita!».

  • «... Una sfida “tosta”: trascorrere una settimana comunitaria con altri giovani e ritrovare la spinta per vivere la vita con passione, rimotivarla, darle gusto, riscoprirne la Bellezza. E, così, sono partita. L’ultima domenica di settembre sono salita in auto, con il fagotto per la settimana e via, verso Limonetto, per i primi due giorni. Tutto è partito da lì… ».

  • «La settimana trascorsa insieme è stata una delle esperienze più profonde della mia vita. Ha risvegliato in me emozioni che pensavo di non avere più, e voglia di vivere una Vita piena e profonda con Gesù, come Amico; voglia di comunione con tanti compagni di viaggio che, come me, sono in ricerca».

  • «La mia seconda settimana comunitaria è stata particolarmente profonda. Ho instaurato rapporti ed amicizie vere e autentiche, veramente rare, da custodire».

 

News giovani

Seguici su Facebook   Seguici su Twitter


RITIRO ESTIVO
Domenica 19 luglio
2020 e
domenica 09 agosto
2020
+INFO
Iscriviti presto per non perderti
questa bella opportunità!!

ARCHIVIO

MAPPA del Sito

Scroll Up