«Carissima madre Gemma e Sorelle capitolari, esprimiamo la nostra intensa e fraterna partecipazione ai lavori del Capitolo, assicurando, ogni giorno, il ricordo e la preghiera. Lo Spirito "che fa nuove tutte le cose" continui ad operare nel Piccolo Disegno i prodigi del suo amore, perché con la sua forza possiamo "essere testimoni del risorto nella cura della vita", con tutto il caro prossimo dove il Signore ci ha chiamate. Un grande abbraccio con affetto». Suor Graça e suor Anna Clara, comunità di Federazione, Amazzonia.


«Carissime Madre Gemma, consiglio e capitolari, vi siamo particolarmente vicine in questo momento di grazia e di luce. L’accurata preparazione, vissuta anche insieme, la preghiera e l’amore per la Congregazione, che si traduce nel desiderio che il Carisma ricevuto in eredità porti frutti di grande comunione, ha raggiunto il culmine con l’inizio della celebrazione del Capitolo generale. Il tema da voi scelto: “Testimoni del Risorto per contribuire alla cura della vita”, racchiude la dimensione della qualità dell’essere dono. Unite dalla stessa eredità carismatica assicuriamo la nostra presenza orante e affettuosa e chiediamo per voi e per tutta la Congregazione la luce e la grazia necessarie per un rinnovato desiderio di essere vere testimoni del Risorto, condizione unica per “curare” la vita di ogni “caro prossimo” che il Signore vi chiama a servire». Per, e con, la Congregazione di Aosta, suor Odetta e Consiglio.


«Carissime Sorelle, in attesa di iniziare il grande momento capitolare, anche noi di Curitiba staremo molto unite con la preghiera e seguendo i lavori attraverso il Sito. Un abbraccio a ciascuna».
Suor Giustina, suor Anna e suor Alda.


«Che bello sentirci parte della Congregazione del più grande Amore! Offriamo una catena di preghiera per chiedere, in particolare, allo Spirito Santo la luce di cui ogni partecipante a questo evento ha bisogno. Con affetto e stima salutiamo tutte le Suore». I laici del Piccolo Disegno di Puerto Piray, Argentina.


«Assicuriamo in questi giorni un ricordo particolare e un’invocazione allo Spirito, perché inondi con la sua luce i vostri lavori capitolari».
Gianpiero e Rosalba.


«Volentieri invoco lo Spirito Santo per il XXXII capitolo della Congregazione, perché possiate operare scelte secondo il vangelo. … Abbiate sempre cura di mantenere vivo il carisma originario in una vita radicale e gioiosa. Possano i giovani vedere compiuta in voi la gioia, la felicità di cui parla Gesù, ad esempio quando dice a Simon Pietro: Beato te, felice te.  Il dono generoso di Pietro ci ispiri perché possiamo vincere stanchezza e rassegnazione. Vi incoraggio dunque a rimanere e ad offrire, pur nella povertà dei mezzi e delle risorse, la vostra vita al Signore nella Chiesa.
Vi benedico paternamente». + Luigi A. Cantafora, vescovo di Lamezia Terme, Calabria.


«Care sorelle, siamo a voi vicine con la preghiera perché lo Spirito Santo vi sia accanto e vi suggerisca le cose più giuste per la vostra Congregazione. Auguriamo a tutte voi santità gioia e pace! Con tanto e riconoscente affetto In Cristo Signore e Re». Tutto il “gruppo della Terza Età”, Azione cattolica.


«Preghiamo perché la luce dello Spirito Santo illumini e rischiari con il suo Amore l’Assemblea capitolare. In unione di preghiere». Il Consiglio dell’Usmi.


 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Scroll Up