Mappa del sito

di Silvia Micioni

Educare, prendersi curaQuesta conclusione di anno scolastico è stata davvero insolita. Non è stato possibile vedere, salutare, abbracciare i nostri studenti.
Mi è davvero mancato il rapporto con loro.

Continua a leggere
 

di Gianni Rodari

La valigia dell'emigranteNon è grossa, non è pesante
la valigia dell’emigrante…
C’è un po’ di terra del mio villaggio
per non restare solo in viaggio.

Continua a leggere
 

di Costanza Lerda

AhmadHo conosciuto Ahmad, giovane Palestinese, mussulmano, nell’estate 2018, a Gerusalemme. In un viaggio organizzato da Pax Christi abbiamo incontrato lui e la sua famiglia.

Continua a leggere
 

di suor Anna Clara Corino

Pandemia in BrasileLa situazione del Brasile in questo momento di pandemia è tragica. Purtroppo, il numero sia dei decessi che dei contaminati è altíssimo. Oggi sono 38.497 i morti e oltre 700.000 i positivi.

Continua a leggere
 

di Silvia Micioni

Accogliere l'handicapIo non so se tu mi ascolti, se mi guardi e mi riconosci. Non sono in grado di capire se quando il mio sguardo incrocia il tuo, riconosci in me una persona che si prende cura, in qualche modo, di te.

Continua a leggere
 

di Costanza Lerda

Bellezza della naturaUna primavera arrivata senza che quasi me ne accorgessi. Io, impegnata a comprendere e capire che cosa ci sta accadendo, che cosa sta accadendo al nostro mondo storto.

Continua a leggere
 

di suor Ester Baudino

Il gatto e la gazzaAbbiamo terminato da poco la celebrazione solenne dei primi Vespri della Pentecoste. Mi ritrovo nella nostra cucinetta, per preparare la cena.
All’improvviso mi sento spinta verso la finestra.

Continua a leggere
 

di Silvia Micioni

Fermarsi per leggere un libroQuando torno a casa mi piace soffermarmi a guardare i libri che ho letto nel corso degli anni. Mi piace aprirne le pagine, sfogliarli, sentirne il profumo, sorprendermi nel dire...

Continua a leggere
 

di suor Adèle Bieto

Storie edificantiIl messaggio del Papa è molto eloquente e attuale, non può lasciare nessuno indifferente. Ci interpella e ci risveglia dal nostro sonno, dall'oblio di una vita chiamata a fiorire dove viene seminata.

Continua a leggere
 

di Costanza Lerda

Comunicare "storie buone"Lo ha scritto a fine gennaio, prima della grande preoccupazione per la pandemia. Una riflessione aperta che può essere ampiamente condivisa anche al di fuori della Chiesa.

Continua a leggere
 
Scroll Up