di Graziella Zocchi

La campagna “Italia, ripensaci” promossa da Senzatomica e Rete Italiana per il Disarmo ha festeggiato di recente a Roma il primo Anniversario dell’adozione (avvenuta a New York il 7 luglio 2017)...

del Trattato di proibizione delle armi nucleari (TPNW). Per rendere visibile il forte sostegno popolare all’idea di disarmo nucleare (il 72% di italiani è a favore del Trattato e il 65% per la rimozione delle testate statunitensi dal nostro territorio) gli attivisti della campagna hanno effettuato una “consegna simbolica” delle cartoline di sostegno raccolte: 31000. Tra queste c’erano anche le 500 raccolte da noi nella nostra piccola cerchia di conoscenze. La Commissione “GPIC” della nostra Congregazione ringrazia tutti coloro che hanno collaborato.
Don Albino Bizzotto, Presidente di ‘Beati i costruttori di pace’, associazione che ha coordinato la distribuzione e la raccolta, così si esprime: “L'esperienza delle cartoline è stata per noi molto interessante. Là dove qualcuno si è impegnato ci sono state risposte molto belle, disponibilità a partecipare, di singoli e di amministratori locali (150 Enti tra i quali la Provincia di Brescia con 40 Comuni). Le mozioni presentate nei Consigli Comunali sono state quasi tutte approvate all'unanimità perché contro le bombe nucleari le nostre comunità sono unite”.
“Italia, ripensaci”.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up