di suor Iose Giorgis

Gioia evangelicaDurante il mio soggiorno a Cuneo ho avuto una bella opportunità: prendere parte alla giornata di formazione organizzata in casa Madre, mercoledì 6 novembre, sul tema della “Gioia evangelica”.

In atteggiamento di ascolto, mi sono sentita provocata da questa affermazione del relatore, don Mariano Bernardi, biblista: “Vuoi la felicità? Mettiti in gioco con Dio”.

Sì, credo davvero che per essere felice devo mettermi in gioco con tutta me stessa lasciandomi coinvolgere dall’Amore di un Dio che ha pensieri di pace e di bene per ciascuna delle sue creature.
Per me, per noi sorelle della Romania, quest’amore si manifesta quotidianamente, pur nelle difficoltà, attraverso gesti di accoglienza e di disponibilità nelle relazioni fraterne; nel servizio agli ammalati, agli anziani, alle famiglie, ai giovani e ai bambini.
Quest’amore, gratuitamente ricevuto e donato, accresce giorno per giorno la fiducia nella sua presenza, avvolge di serenità la nostra vita e ci guida sui suoi sentieri con passi di gioia evangelica. Quella gioia che, come affermava Silvano Fausti, «È la capacità di vivere il momento presente in profonda comunione con Dio, cosciente della propria realtà di figlio e di sorella».

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Scroll Up