di Giulia

Su una semplice spiaggia, che ci ha immedesimati nel vangelo di Giovanni “Le apparizioni sulla riva del mare” (21,1-19), domenica 10 giugno abbiamo avuto la possibilità di metterci...

alla presenza di Gesù e di riflettere. Si sono analizzate le varie barche paragonandole ai sentimenti… Barche che rimangono nel porto per paura. Barche che si dimenticano di partire.
Barche che vanno in gruppo per affrontare la paura …
Mi ha colpita la frase di Jacques Brel: “Conosco delle barche che non hanno mai smesso di uscire una volta ancora e che non hanno paura, a volte, di lanciarsi fianco a fianco in avanti, a rischio di affondare”. Molto spesso ci capita di trovarci di fronte a situazioni difficili che ci spaventano dalle quali vorremmo fuggire perché si presenta il rischio di “affondare”. Gesù, però, ci invita a lanciarci ogni giorno cogliendo le esperienze che ci insegnano ad amare la vita e le difficoltà, a imparare a vivere e rialzarci dai momenti di fragilità.
La giornata si è conclusa con la Messa in spiaggia, illuminati da un bel sole.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

News giovani

  

SOLE a MEZZANOTTE
Sabato 27 ottobre
"...come sono"
+INFO
----------------------------------
SETTIMANA COMUNITARIA
 

Mappa del Sito

ARCHIVIO

Scroll Up