A_autunno_profondita
B_giovani_papa
C_affidarsi
E_frutti
F_cammino_santita
G_umilta
H_eternita
I_cuore_libero
L_portare_pesi
M_brina
N_stupore
O_brina_freddo copia
P_foglia_cadente

Benvenuti/e! Essere in rete fa crescere l'unità.

La nostra Congregazione è consacrata alla Trinità,
Dio Padre, Figlio, Spirito Santo
e si ispira a Gesù, Maria, Giuseppe,
espressioni umane perfette dell’amore trinitario.

Contemplando e attingendo all'Eucaristia
cerchiamo di vivere la preghiera di Gesù:
«Che tutti siano una cosa sola».

Per questo la nostra missione
è diventare “strumento”, umile e semplice,
perché nella Chiesa torni a splendere
il disegno delle origini, l’unità dei figli in Dio!

Giovanni Dutto

Si fa l’elogio del saper vedere e saper ascoltare, mai del non saper vedere e non saper ascoltare. Eppure, se il primo modo è essenziale al vivere nella società civile e nelle relazioni tra persone,...

il non vedere e non ascoltare in certe occasioni è altrettanto importante. Imparare a non ascoltare le maldicenze, i pettegolezzi, le critiche gratuite aiuta a vivere sereni e a comunicare tale serenità agli altri. Aiuta a non fare da cassa di risonanza al male e a sorridere quando avresti motivo fondato di rattristarti.
Abituarsi a chiudere ogni tanto gli occhi di fronte alle brutture del vivere quotidiano consente di mantenere lo sguardo limpido e ritrovare la sapienza di quel bambino che è in ognuno di noi.
Una persona che aveva esperienza della vita soleva dire: se vuoi assolvere bene il tuo compito, ogni tanto smetti di farlo. Ti riuscirà meglio dopo. Forzando un pochino potrebbe essere: impara a essere un po’ distaccato dalla realtà, per affrontarla con maggior equilibrio.
Qualcuno, che pure era totalmente immerso nelle gioie e nelle fatiche del vivere, soleva ogni tanto ritirarsi sul monte per un colloquio rigeneratore con il Padre e forse anche per risciacquare i propri occhi e le proprie orecchie con l’acqua limpida del silenzio e della contemplazione.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

News calendario

 

GIOVANI
Sabato 27 novembre
"Sole a mezzanotte"
+INFO


 FAMIGLIE IN RETE
Sabato 17 novembre
"Chiamati alla comunione"
+INFO

 Dai Testi di   
  padre Jen-Pierre Médaille  

«Amate Dio e quanto
può dirsi divino
».

MP I, 3



Pensiero del giorno

«Da una gemma imparate il futuro di Dio: che sta alla porta, e bussa; viene non come un dito puntato, ma come un abbraccio;
non portando un'accusa ma un germogliare di vita
».
Ermes Ronchi

Scroll Up