01fiori_pietre
03trasparenza _scelte
1incontro_gabbiani
1semplicita_natura
2bellezza
3fiducia_amicizia
4pino_avversita_fede
5fiducia
5grandezza_Dio
6gioia
6ponte_pace
7aurora

Benvenuti/e! Essere in rete fa crescere l'unità.

La nostra Congregazione è consacrata alla Trinità,
Dio Padre, Figlio, Spirito Santo
e si ispira a Gesù, Maria, Giuseppe,
espressioni umane perfette dell’amore trinitario.

Contemplando e attingendo all'Eucaristia
cerchiamo di vivere la preghiera di Gesù:
«Che tutti siano una cosa sola».

Per questo la nostra missione
è diventare “strumento”, umile e semplice,
perché nella Chiesa torni a splendere
il disegno delle origini, l’unità dei figli in Dio!

di Giovanni Dutto

Qualche tempo fa mi hanno spezzato lo specchietto retrovisore dell’auto parcheggiata in strada. Lamentandomi con il carrozziere per non aver trovato un biglietto...

che mi permettesse di rintracciare chi magari involontariamente aveva provocato il danno, mi sentii rispondere: «Ma lei è un romantico!». Formula gentile per dire è un bell’ingenuo.
Ecco, l’ingenuità. Oggi ingenuità ha assunto significato negativo. È ingenuo chi non sa vivere in una società che preferisce parole come “sfondare, arrivare, scalare”. Eppure nel suo significato originario “ingenuo” era un parola carica di significato positivo. In latino “ingenuus” era chi sapeva meravigliarsi delle cose e degli altri divenendo così una persona libera. Nel medioevo ingenuili erano gli uomini giuridicamente liberi, contrapposti ai servi.
Oggi l’ingenuità potrebbe rimandare alla libertà dalle mode, dalla diffidenza, dai pregiudizi contrapponendosi alla schiavità che quei negativi stili di vita impongono.
L’ingenuità è dunque un valore che non può essere confuso con la dabbenaggine: siate miti come colombe e astuti come serpenti. Andando oltre l’ingenuità potrebbe persino riguardare uno stile di vita inconsciamente caratterizzato dalla carità che “tutto copre, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta”.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter


 
GIOVANI

dal 2 all'8 ottobre
"La mia casa dov'è?"
Settimana comunitaria
+INFO

  La Massima di   
  padre Médaille  

«Il vostro amore verso
il prossimo sia libero
da giudizi malevoli
».

Padre Médaille MP VIII, 3



Pensiero del giorno

«Tra il poco e il niente c’è un abisso: il niente ci tiene prigionieri nella gabbia dell’egoismo, il poco è un passo che facciamo verso la fraternità… Sono convinto che ciascuno di noi abbia ricevuto, almeno una volta, un “poco” che in quel momento gli ha cambiato l’esistenza… Tanti “poco”, se si uniscono, creano una forza importante». Ettore Masina

Scroll Up